CAMPIONATO REGIONALE ASSOLUTO IN VASCA CORTA – Tutti i Risultati

Si sono conclusi domenica scorsa i Campionati Regionali Assoluti in vasca corta. Terramaini è stata invasa da nuotatori da tutta la Sardegna: avendo cancellato le qualificazioni previste per Novembre, il comitato si è trovato costretto a organizzare una tre giorni di sole finali, e a richiamare nel capoluogo sardo tutti i nuotatori assoluti da ogni angolo dell’isola.

A caratterizzare la manifestazione è stato il discorso d’apertura affidato a Corrado Sorrentino, il ricordo della piccola Amelia e soprattutto la rinnovata determinazione a circondarci d’amore e di buone azioni ora e per sempre: l’abbraccio collettivo di tutti gli atleti e l’emozione di quegli istanti ce la porteremo dietro per tanto tempo ancora.

Non sono mancate le novità e le bellissime prestazioni dei nostri atleti sardi. Tanti gli spunti di riflessione: l’addio dei 4 Tenori della Sport Full Time, l’ascesa sempre più rapida di Alice Maggioni, il ricambio generazionale che sta dando dei deboli segnali e il perpetuarsi dei trionfi dell’Esperia. Di questo e di tanto altro parleremo nelle prossime righe.

ESPERIA

Iniziamo a parlare della società prima classificata che vince meritatamente e dedica vittoria e trofeo alla piccola Amelia. Ormai da alcune edizioni consecutive dei Campionati Assoluti, l’Esperia si piazza sempre al vertice grazie ai numeri e alla qualità dei suoi nuotatori. Frutto questo di un lavoro minuzioso e attento che è stato fatto (e viene fatto) dalle prime categorie dell’agonismo fino ad arrivare agli assoluti. E poco importa poi se la società in due anni ha perduto prima la piscina di Decimoputzu e poi la piscina di Serrenti: la roccaforte di Cagliari resiste col suo gruppo di assoluti, sempre forte, sempre competitivo e abilmente allenato da Marco Cara, che dimostra di riescire comunque a imporsi su tutte le altre società.

Il capitano Fabio Dalu è l’immagine dell’Esperia di oggi. Vince su tutte le distanze: primatista nelle distanze brevi (50 dorso in 25″86 e 100 dorso in 56″79), nelle medie distanze (200 dorso in 2’02″38 e 400 stile in 4’00″14) e nelle lunghe (1500 stile libero in 15’26″76). Unica pecca, se proprio vogliamo chiamarla pecca, è un secondo posto nei 200 stile (1’52″70) dietro di soli 23 centesimi al coetaneo ed ex compagno di squadra Lorenzo Puddu. Dalu dimostra di essere in ottima forma e già da Dicembre è riuscito a qualificarsi per disputare i 50 Dorso e i 1500 stile ai Criteria di Riccione e pochi centesimi lo separano dalla qualificazione anche nei 100 e 200 dorso! Ma l’Esperia avrà vinto solo grazie al suo capitano? Assolutamente no: ottime le prestazioni di Chiara Demontis (oro nei 200 farfalla, bronzo nei 400 misti), Maria Murru (argento nei 50 e nei 100 dorso, bronzo nei 50 e nei 100 farfalla), Chiara Cadeddu (argento nei 200, nei 400 e negli 800 stile libero) e Gaia Lugas (bronzo nei 100 rana, argento nei 200 rana). Dal settore maschile arrivano i buoni risultati di Luca Serafini Lauri (bronzo nei 200 misti e nei 200 rana, argento nei 400 misti) e Gabriele Catta (argento nei 400 stile). Segnali buoni anche in prospettiva futura da Davide Ragatzu (2004) che conquista l’accesso ai Criteria fermando il crono a 2’24″47 nei 200 rana, e Ludovico Bertelli (2003) che si piazza prepotentemente sempre più in alto in classifica. Infine ci teniamo ad evidenziare il 5° posto assoluto di Francesca Lai (2007) nei 400 misti in 5’20″83, oltre ai buoni tempi anche nelle altre gare in cui è stata iscritta! Ottima l’Esperia, come sempre, anche nelle staffette. Oro per le ragazze nella 4×50 Mista e argento nella 4×50 Stile.

PROMOGEST

Promogest sempre più Lorenzo Puddu-dipendente: l’ex esperino fa incetta di medaglie. Oro nei 100 stile (51″30), nei 100 misti (57″62), nei 200 misti (2’04″32), nei 400 misti (4’26″47), nei 200 stile (1’52″47), e infine un bronzo nei 1500 stile (16’19″89). Non solo medaglie ma pass per i Criteria: i 200 e i 400 misti saranno suoi! Il più in forma dopo Lorenzo Puddu sembra il giovanissimo Francesco Fenucciu (2004) che conquista il bronzo e il pass per i Criteria nei 400 stile in 4’08″17, argento e altro pass per Riccione nei 1500 stile in 16’02″04 ! Molto bravi anche Massimo Lai (argento nei 100 rana, e oro nei 50 e nei 200 rana), Emanuele Cadeddu (bronzo nei 50 e nei 100 dorso), Davide Deiana (oro nei 200 farfalla) Dal fronte femminile buoni segnali da Federica Carta (argento nei 200 farfalla e nei 400 misti, bronzo nei 200 misti) ed Elisena Castaldi (bronzo nei 200 dorso). Buone le staffette maschili: argento per la 4×50 mista e bronzo per la 4×50 stile libero.

ATLANTIDE

L’Atlantide è l’unica società sarda a potersi permettere atleti che si qualificano agli Italiani Assoluti: a questi campionati ha giocato con attenzione arrivando meritatamente al podio. Giorgia Meloni vince e si accontenta dei pass per Riccione nelle distanze a rana: vince 3 ori: 1’10″59 nei 100 rana, 2’32″00 nei 200 rana, e 2’22″03 nei 200 misti. Per lei anche due argenti nei 50 rana in 33″05 e nei 100 misti in 1’04″37. Ottimi i suoi tempi ma ancora distanti dal top, sicuramente li vedremo abbassarsi già a fine mese nella Brema. Enrico Puxeddu lascia spazio alle prime posizioni nei 50 rana (argento in 29″03) e nei 200 rana (addirittura quarto, irriconoscibile in 2’23″94), si accontenta dell’oro nei 100 rana (1’02″46) e nei 100 farfalla (55″87) e altri due argenti nei 200 misti (2’09″14) e nei 50 farfalla in (25″23). L’eterna Cristiana Atzori è terza nei 50 dorso ma vince l’oro nei 100 in 1’05″70. Sofia Abate vince il bronzo nei 50 stile e l’argento nei 100 farfalla sfiorando il podio nei 100 stile. Giorgia Volpicella costretta ad accontentarsi del secondo posto nei 50 e nei 100 stile. Bravissimo Giuseppe Marsala che vince l’oro nei 50 stile e strappa il pass per Riccione, e bronzo nei 200 dorso; brava anche Letizia Gianeselli argento nei 200 dorso. I nostri complimenti anche a Martina Messina (2006) che si è assicurata la partecipazione ai Criteria di Riccione arrivando in 1’06″08 nei 100 farfalla. Bravissime le staffette: oro per la 4×50 stile femminile, nella 4×50 mista femminile viene sacrificato il primo posto per comporre due staffette da argento e bronzo (dietro l’Esperia). Per il settore maschile doppio oro per la 4×50 stile libero e per la 4×50 mista.

RARI NANTES CAGLIARI

Si sente la mancanza di Marcello Guidi emigrato sotto il Vesuvio, ma non è di certo la Rari Nantes la squadra ad aver perso di più nel panorama sardo. Ciò nonostante la squadra ottiene un ottimo quarto posto grazie soprattutto agli ottimi risultati di Carlo Demontis che vince l’oro nei 50 farfalla in 24″90, arriva secondo nei 100 farfalla in 56″06, nei 100 stile in 51″45 e nei 50 stile col tempo di 23″63 assicurandosi per tutte e 4 le gare il pass per Riccione. Inoltre arriva secondo anche nei 100 misti in 58″19. Brava anche Elena De Candia che conquista il bronzo nei 400 stile e negli 800 stile; si dimostra in un buon stato di forma anche Filippo Girau che nei 100 stile agguanta il terzo posto: conquista inoltre la qualificazione per i Criteria non solo nei 100 ma anche nei 50 stile (in quest’ultima fa 24″05, appena un centesimo sotto il tempo limite).
Argento anche per la 4×50 stile libero maschile che riesce a dare il suo fondamentale contributo per la quarta posizione della società!

SPORT ER SASSARI

La Sport Er riesce a piazzarsi prima società del nord Sardegna, finalmente davanti alla Sport Full Time in una competizione assoluta. Georgina Rose Chadwick inizia a mostrare risultati interessanti anche a livello assoluto: ottimo il suo 2’22″44 che le vale il primo posto nei 200 dorso, e molto brava anche nei 100 dove agguanta il terzo posto in 1’06″55. A premiazione anche Enrico Manzoni e Matteo Capotosti: Enrico arriva terzo nei 100 misti, secondo nei 200 rana, terzo con pass per i Criteria nei 100 e nei 50 rana rispettivamente in 1’03″12 e in 29″01; Matteo riesce a vincere la medaglia d’argento nei 200 farfalla col tempo di 2’11″44 e il bronzo nei 400 misti in 4’37″02. Bravo anche Gianluca Russu, argento nei 200 dorso in 2’03″95 che gli valgono la qualificazione ai Criteria. Ottima la 4×50 mista maschile che agguanta il terzo posto assoluto

SPORT FULL TIME

Quanto ci mancano i quattro tenori eroi della storica Serie A? Un campionato assoluto senza di loro è tutta un’altra cosa: perchè quei 4 (Tanda, Bertelli, Farru e Ianni) col loro livello avrebbero raccontato tutta un’altra storia. Che rimane alla SFT ora che gli eroi hanno lasciato? Il settore maschile sembra andare un po’ a rilento rispetto alle altre società: da segnalare solo un bronzo per un ottimo Enrico Angioni nei 200 stile. Il settore femminile invece ci ha regalato grandi emozioni: diciamo che le prestazioni di Anna Conti hanno sicuramente scatenato l’invidia di tanti. Già, perchè la giovane del 2003 si riempie d’oro: è prima nei 50 dorso (30″19), nei 400 misti (5’00″55) e domina nelle gare a stile libero vincendo i 200, i 400 e gli 800 stile (2’10″24 – 4’27″96 – 9’06″29). Nei 200 misti arriva seconda a poco più di un secondo da Giorgia Meloni, 2’23″16 il suo tempo. Ma non è stata l’unica a regalarci prestazioni di rilievo: anche Francesca Sechi è riuscita a portare a casa più di una medaglia: per lei oro nei 50 farfalla in 28″17, nei 100 farfalla in 1’02″27 e nei 50 rana in 33″01, mentre nei 100 stile fa 58″44 con medaglia di bronzo annessa. E infine….rullo di tamburi….oro e record regionale assoluto nei 100 misti col tempo di 1’04″27. Peccato per una squalifica nei 50 stile, altrimenti siamo sicuri che avrebbe aggiunto drl metallo alla sua collezione!
Le ragazze della Sport Full Time vanno forte anche in staffetta, e riescono a conquistare un meritatissimo terzo posto con la 4×50 stile libero femminile.

GREEN ALGHERO – ANTARES – ACQUASPORT

La Green Alghero meriterebbe un post a parte solo per parlare della sua migliore atleta, Alice Maggioni. La ragazza, classe 2004, ormai è la velocista più forte del nostro panorama. Fisico longilineo + giusta mentalità fanno di lei una macchina da guerra. Nella prima batteria dei 50 stile a causa della squalifica della Sechi (falsa partenza) si accorge dell’annullamento della partenza solo a 12 metri dall’arrivo, e dopo aver fatto una vasca e mezza alla grandisima. Ma poco importa: appena ripetono la partenza 10 minuti dopo riesce comunque a toccare prima davanti a Giorgia Volpicella in 26″33. Alice riesce a toccare prima dell’atleta dell’Atlantide anche nei 100 stile dove fa 57″87, e porta a casa un argento nei 50 farfalla e un bronzo nei 100 misti. Questa ragazza ci piace tantissimo: speriamo di rivederla a premiazione ai Criteria anche quest’anno. Ma il sogno proibito è vederla ad un Campionato Italiano Assoluto: la qualificazione per i 50 stile è a pochi centesimi!
Dall’Antares arriva un nuovo record regionale sardo: Samuele Congia, è il nuovo primatista nei 50 dorso della categoria Ragazzi (27″26 il suo tempo, un centesimo in meno dell’ex compagno di squadra e precedente primatista Fabio Dalu). Samuele, entrato nell’Antares da quest’anno dopo la presa in gestione da parte di quest’ultima della piscina di Serrenti, è uno dei 2003 più interessanti del panorama regionale. Infatti è già bronzo agli assoluti nei 50 farfalla e nei 50 stile, ed è già qualificato per i Criteria non solo nei 50 stile ma anche nei 100 stile e nei 100 farfalla.
L’Acquasport fatica ai Campionati Assoluti, ma mettetevi comodi, prendete fiato e rilassatevi: è solo una questione di tempo. La squadra è ricca, abbondante…e soprattutto è giovanissima. Tempo due o tre anni e state pur certi che avendo in squadra nuotatori come Maria Pisano, Giulia Deplano, Gabriele Ricuperato e Francesca Ianniello all’Acquasport riusciranno a far parlare i risultati anche in competizioni Assolute, e daranno il giusto lustro al lavoro importante che stanno facendo con i giovani.

SXT NUORO – ACCADEMIA SPORTIVA OLBIA – WATERLAND – ACQUAMANIA – FROGSWIMMING – FERRINI

Pochi spunti di riflessione da Nuoro e Olbia, poca qualità nonostante dei buoni numeri: preferiamo il lavoro della Waterland che con Sofia Cannea e Vittoria Rossi stanno provando a difendere l’orgoglio dell’Oristanese. Molto bene anche l’Acquamania e in crescita, trainata dai nuovi Giacomo Piras e Nicolò Caria, rispettivamente ex Antares ed ex Acquasport. Da evidenziare le medaglie vinte da Giacomo: due bronzi nei 50 farfalla (ex aequo con Congia in 25″59) e 100 farfalla (in 56″83) Frog Swimming fa parlare di se grazie a una super ranocchia: Francesca Zucca, classe 2005, capace di arrivare seconda nei 100 rana in 1’13″29 e qualificarsi per i Criteria, e concedere un’altra grande prestazione nei 200 con un 2’41″70 che valgono la medaglia di bronzo.


Questo è quanto dai Campionati Regionali Assoluti, non ci resta di goderci la Coppa Brema in onda a Terramaini il prossimo 21 Dicembre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...